BACK

DATE

|

2018.07.04

INDIAITME2016孟買印度國際紡織機械展

“Se pensi alla transizione all’Economia Circolare, come ti senti?”: è stata questa domanda ad aprire la Circular Materials Conference che si è tenuta il 7 e l’8 marzo 2018 a Goteborg. Una domanda che ha messo subito in difficoltà i partecipanti, 300 persone provenienti da 25 diversi Paesi: a creare preoccupazione agli esperti del settore è il fatto che l’attuale modello di business “lineare” ancora oggi risulta vincente ed economicamente vantaggioso. Perché l’Economia Circolare diventi una pratica sempre più diffusa bisogna dunque che vi siano imprese sensibili alla sostenibilità ambientale e azioni politiche che le supportino: un percorso che, al di là delle considerazioni meramente economiche, risulta essere più che mai necessario. È stato infatti Janez Potočnik – Co-Chair dell’UNEP International Resource Panel – a fare un quadro chiaro della situazione, basandosi sui numeri forniti dalle Nazioni Unite: nel 2050 ci saranno nel mondo quasi 10 miliardi di persone, delle quali le risorse del pianeta non riusciranno a soddisfare i bisogni. Nel novembre 2017 ben 15mila scienziati hanno firmato il secondo “Warning to Humanity”, proprio per ricordare a tutti come gli sforzi fatti fino a ora per risolvere le preannunciate sfide ambientali non siano sufficienti.